lunedì 13 gennaio 2014

La principessa triste



Questa immagine mi introduce alla storia che vi voglio raccontare oggi.

C'era una volta una principessa.
Era una principessa davvero fortunata perchè aveva sposato un principe azzurro e viveva in un bellissimo castello.
Dopo qualche tempo dal suo matrimonio aveva avuto anche dei bellissimi figli. Sani, buoni e belli.
Tutte le persone che la vedevano pensavano che la principessa avesse tutto e non potesse desiderare altro.
Lei non si era mai soffermata a pensare a tutte le sue fortune e quindi viveva senza troppo rallegrarsi di quanto aveva.

Un giorno la principessa si accorse che il suo principe azzurro non era come se lo era immaginato.
Anzi non era un principe azzurro proprio per niente!
Si accorse infatti che lui di notte russava e che i suoi calzini puzzavano. Per non parlare del fatto che riusciva ad andare in giro con i vestiti macchiati alle volte!
Pian piano gli occhi della principessa non riuscivano a vedere nel suo principe altro che quei difetti e che ogni giorno queste imperfezioni le sembravano sempre più grandi. Lei pensava che non avrebbe potuto sopportare un altro giorno di vedere davanti ai suoi occhi il principe.

Poi una mattina si svegliò e si ritrovò in una modesta casa nel quartiere popolare della città. Il bellissimo palazzo in cui viveva sembra svanito nel nulla. Quando chiese spiegazioni al principe azzurro sembrava che lui non la capisse. Continua, infatti, a dirle che avevano sempre vissuto lì e che la loro casa continuava a essere bellissima come prima!
La principessa si sentiva sola. I suoi bellissimi occhi ed il suo sorriso con il passare dei giorni si spensero.

Il principe cercava di tirarla su di morale in tutti i modi. Le diceva che l'amava e che lei era unica e che le mancava tanto il suo sorriso. Le faceva anche dei regali che per la principessa, però, erano insignificanti.

Anche i figli non sopportavano di vedere la loro mamma così triste e si impegnavano tantissimo per andare bene a scuola, essere buoni ed ubbidire sempre.

Arrivò il compleanno della principessa. Per lei era un giorno molto triste perchè non aveva più nulla e si sentiva povera dentro e fuori.
Il principe organizzò un pranzo e cucinò i piatti preferiti della principessa. I figli le prepararono dei piccoli regali fatti con le loro mani e con tutti il loro amore. La lasciarono riposare per tutta la giornata.
Si impegnarono tantissimo per festeggiarla come meglio potevano. Si rendevano conto che non era molto e tremavano al pensiero che lei si intristisse ancora di più. In fondo al loro cuore, però, speravano di vedere tornare il sorriso su quel volto da loro tanto amato!

Lei passò la giornata in maniera tranquilla con un umore stabile.
Alla sera ritornò con la mente al momento in cui la mattina erano tutti andati nel lettone a darle baci e abbracci, al momento in cui erano tutti intorno al tavolo a festaggiarla, alla torta che le avevano preparato di nascosto, allo sguardo dei suoi bimbi mentre le davano i regali ed iniziò a pensare.

E pensò che non c'era un altro modo in cui avrebbe voluto festeggiare il suo compleanno. Altre persone che avrebbe voluto vicine. Ed un altro principe come marito.
Si accorse che amava la sua vita, la sua casa ed i suoi cari.
In quell'istante il sorriso le tornò sul volto e corse ad abbracciare i suoi cari. Il suo principe azzurro per primo.
Ed in quel momento come per magia il castello le comparve intorno e tutto ritornò come prima................o come era sempre stato!